Luiss Career Day for Social Impact Organization – VIII edizione

Nell’ambito dell’evento di risonanza internazionale del Career Day for Social Impact Organizations tenutosi nella Sede di Roma di via Romania dalla LUISS Guido Carli il giorno 20 febbraio 2020, sono state incluse alcune attività di team building allo scopo di fornire, attraverso alcuni elementi di simulazione molto prossimi alla dimostrazione reale, gli elementi di valutazione di quanto sia importante coniugare con sincronia il lavoro di gruppo e la gestione del tempo.
Gli studenti della Luiss hanno partecipato con entusiasmo alle attività predisposte sia dagli atleti specialisti delle Fiamme Gialle della Guardia di Finanza che dai Volontari della Organizzazione di Protezione Civile “Roma Aurelio”.
Le dimostrazioni, con il coinvolgimento assistito degli stessi studenti in qualità di interpreti esecutivi principali, sono state effettuate sotto le indicazioni dei Volontari di PC e degli Atleti GdF per incoraggiare i presenti a mettersi in gioco per migliorare l’importanza che riveste il time building nel mondo del lavoro, specialmente nell’aspetto che riguarda il problem solving.
Coordinati dagli Atleti della GdF, gli studenti pertanto hanno avuto la possibilità di cimentarsi in gare simulate di kayak attraverso il paddleboard, uno strumento che riproduce i movimenti del vogatore.
Con i volontari di “Roma Aurelio”, gli studenti si sono esercitati nelle due attività previste per l’evento, ovvero:
l’allestimento rapido e il relativo smontaggio di una tenda pneumatica che la Protezione Civile utilizza come risposta immediata nelle tipiche situazioni di emergenza;
il ciclo completo di un intervento di antincendio boschivo (AIB) con l’utilizzo del Modulo montato su Pickup 4×4 e dei dispositivi di protezione individuale (DPI) necessari per la salvaguardia degli stessi volontari secondo le normative di sicurezza emanate e strettamente richieste dal Dipartimento di Protezione Civile. Da sottolineare che tutti avvicendandosi hanno sperimentato l’uso del naspo simulando uno spegnimento e una bonifica indossando il minimo dei DPI previsti, ovvero guantoni e casco protettivo.
Entrambe le attività sono state introdotte da una breve presentazione ove sono state descritte verbalmente le principali azioni da svolgere in completa ottemperanza delle norme di sicurezza, compresi i previsti DPI e le attrezzature integrative di supporto di cui sono state elencate le diverse funzionalità e classi di protezione.
Nelle presentazioni introduttive sono state ampiamente accennate alcune situazioni che possono compromettere il buon esito degli interventi e gli elementi fondamentali per una rapida valutazione del rischio. Sono state altresì trattate nozioni inerenti i ruoli e i compiti dei volontari impegnati nelle operazioni di spegnimento ed il contatto radio costante con il centro operativo e con il ROS dei VV.FF.
Come nota conclusiva mi preme sottolineare con soddisfazione che il coinvolgimento è andato oltre le aspettative, misurando tale sensazione in base all’entusiasmo che tutti gli studenti hanno palesemente dimostrato nell’eseguire le operazioni loro assegnate, evidenziando fin da subito un interessante spirito di collaborazione e centrando in tal modo l’obiettivo primario di team building.