In un periodo che è stato e continua ad essere difficile per tanti ci teniamo a fare il punto sul nostro impegno. Non lo abbiamo mai fatto, ma oggi ne sentiamo il bisogno, perchè crediamo che tutto il Volontariato abbia dimostrato ampiamente la propria capacità di fare cose e bene per un’intera Comunità.

Uno dei bisogni umani più importanti è quello del riconoscimento, inteso come apprezzamento, approvazione, gratitudine ma, per i Volontari in generale, questo sembra non dover accadere. Ci teniamo a sottolineare che dal primo giorno in cui è scattata l’emergenza CORONAVIRUS Roma Aurelio, come tante altre Organizzazioni si sono dimostrate all’altezza di poter essere utili per risolvere numerosi problemi.

Tante famiglie senza risorse economiche hanno avuto il sostegno per poter mangiare e dall’inizio dell’emergenza siamo riusciti a soddisfare le necessità di più di 800 famiglie. Più volte alla settimana i nostri Volontari sono impegnati nella consegna di DPI alle strutture sanitarie del nostro quadrante. Il supporto presso le strutture di vaccinazioni è praticamente quotidiano e il servizio di informazione alla Popolazione è continuo, quando richiesto dalle Autorità competenti. Nel frattempo, in caso di piogge o di altri eventi naturali il nostro impegno non è mai mancato.

Parliamo spesso di volontariato, di associazioni e di eventi legati a questo mondo ma forse senza avere chiaro il motivo che spinge molti a diventare VOLONTARIO. Il volontariato è un’attività di aiuto e di sostegno messa in atto da privati, in modo gratuito, per più ragioni che possono essere di solidarietà, di giustizia sociale, di altruismo, filantropia o di qualsiasi altra natura.

Non cerchiamo gloria e lode ma almeno fateci dire che siamo orgogliosi di quello che cerchiamo di mettere in atto tutti i giorni e la nostra volontà di andare avanti potrebbe essere aiutata da voi con un semplice sorriso.

Un grazie a chi ce lo regalerà.

Di admin